46° GP di Bro, Rossi con il 46 tenta l’affondo

000rossicadeRossi all’inseguimento di Lorenzo nelle terze libere MotoGP, il distacco è di !/2 secondo.

BRNO (REP.CECA), 15 AGO – Due Yamaha davanti a tutti nel terzo turno di prove libere della MotoGP a Brno. In testa c’è Jorge Lorenzo con il miglior tempo in 1.55.476, sotto il record della pista fatto segnare lo scorso anno da Dani Pedrosa, mentre Valentino Rossi è secondo a 0,555s dal compagno di squadra. Terzo crono per il campione del mondo in carica della classe regina, Marc Marquez (Honda) che è staccato di 0,568s. Quinto tempo di Andrea Iannone (Ducati), poi Andrea Dovizioso (Ducati) con il nono tempo. Danilo Petrucci, invece, porta la sua Ducati in quattordicesima posizione, mentre il pilota di San Marino, Alex De Angelis (ART Aprilia) ha chiuso 21/o davanti a Loriz Baz (Forward Yamaha), Nicky Hayden (Honda), Karel Abraham (Honda) e Claudio Corti (Forward Yamaha).

Rossi: “la caduta? C’era olio, è andata bene”  – “La mia caduta in prova è stata causata da olio lasciato in pista da Pedrosa, nella sfortuna è andata bene perché non mi sono fatto nulla”, queste le parole di Valentino Rossi dopo la scivolata fatta durante le seconde prove libere del Gp della Repubblica Ceca. “In settimana ho sentito che Pedrosa avrebbe voluto aiutare Marquez per il titolo – ha detto Rossi – ma non credevo che avessero montato il bottone per il rilascio dell’olio come nelle auto di James Bond. A parte gli scherzi, Dani ha avuto un problema che anche io ho avuto, la rottura di un paraolio della forcella, non si può far niente in quel caso”. Quella di Brno è la prima caduta in un week end di gara per Rossi. “In effetti è la terza – specifica Valentino – la prima nei test in Qatar, la seconda nei test del Mugello e questa. in Qatar ebbi lo stesso problema avuto oggi da Pedrosa”.