Cala, per la prima volta la disoccupazione

007disoccupazionePer la prima volta dagli ultimi anni cala la disoccupazione al 42%, dato sempre enorme, cala anche la disoccupazione giovanile di un punto percentuale. Negli ultimi mesi grazie probabilmente ad una congiuntura favorevole, calo del prezzo del petrolio, calo del dollaro con spinta alle esportazioni si sono avuti quasi 100 mila nuovi occupati. Potrebbero aver iniziato a funzionare alcuni dei provvedimenti del governo, Job Acts, Garanzia Giovani anche se per quest’ultima mancano i fondi necessari per avviare i tirocini. Siamo comunque in una fase di inversione di tendenza e andrebbero rafforzate o approvate tutte le misure necessarie a stabilizzare la ripresa, in primo luogo la riforma della pubblica amministrazione, una vera autentica riforma fiscale che dia certezze al cittadino e alle imprese, una riforma della giustizia, un taglio consistente alla spesa pubblica, che invece continua a crescere. Purtroppo in molti casi nonostante gli annunci ancora non si sono visti provvedimenti definitivi o misure atte a dare una svolta. Non aiuta in questo senso la pessima riforma delle provincie, con oltre 20mila esuberi, ed incertezze amministrative e normative da dilettanti della politica. Il governo purtroppo in molti casi agisce in fretta e male, con leggi e decreti scritti in maniera compulsiva e approssimativa, creando disagi, conflitti e un quadro normativo sempre più complicato, quando invece l’intento del Premier era quello innanzitutto di semplificare.

ARES