IMU agricola è il caos

003imuagriIl TAR del Lazio spegne le speranze di una proroga della sospensione dell’IMU sui terreni agricoli. A quattro giorni dalla scadenza del pagamento è caos. Il versamento dell’imposta relativa al 2014, dovuta già dal 16 dicembre scorso, andrebbe versata entro il prossimo 26 gennaio. Il TAR del Lazio infatti respingendo la richiesta di proroga ha deciso di esaminare direttamente nel merito i ricorsi presentati dai Comuni e dalle Anci regionali.  Sale la protesta delle associazioni agricole intenzionate a chiedere il ripristino delle esenzioni precedentemente in vigore. Queste si scagliano contro il parametro altimetrico assunto per determinare l’imposta 2014, che secondo le associazioni stesse non terrebbe conto delle peculiarità territoriali e delle coltivazioni. Il parametro prevedeva infatti una esenzione indifferenziata solo per i terreni montani al di sopra dei 600 metri di altitudine, esenti quelli coltivati da imprenditori agricoli professionisti e coltivatori diretti tra i 600 metri e i 281 metri di altitudine, mentre quelli al di sotto erano tutti tenuti alla contribuzione intera. E’ attesa una decisione dell’esecutivo e in questo senso il sottosegretario Baretta aveva allo studio un provvedimento per l’esenzione dei terreni agricoli montani e per gli agricoltori professionisti nei comuni parzialmente montani.