Morto il regista e poeta B. Cantarini

01bcantariniANCONA – Morto a 62 anni Bruno Cantarini, cultura anconetana in lutto.
Si è spento ieri all’ospedale Santa Casa di Loreto Bruno Cantarini, insegnante, poeta, curatore di mostre. Nato a Bergamo il 28 agosto 1953, dopo essere cresciuto ed aver compiuto gli studi classici ad Ancona si è laureato in Lettere a Roma presso l’Università La Sapienza. Rientrato ad Ancona, ha insegnato prima Religione e poi Lettere (l’ultima sua scuola, fino poco meno di un anno fa, il Liceo Artistico «Mannucci») fino a quando una grave malattia lo ha costretto ad abbandonare quella che per anni per lui non è stata tanto una professione, quanto una vocazione.

Una svolta nella vita di Cantarini l’incontro fin da giovane con don Luigi Giussani, il fondatore del movimento ecclesiale di Comunione e Liberazione. Pubblicista, Cantarini ha collaborato con quotidiani e riviste ed è stato promotore e curatore di numerose mostre d’arte e di fotografia, oltre che lui stesso pittore, musicista e regista teatrale E’ stato a lungo anche presidente del Centro Culturale “Miguel Manara” di Ancona. Nel 1993 ha realizzato per la Provincia di Ancona il libro d’arte a tiratura limitata “Il giardino selvatico”.

Nel 2007 l’editore Raffaelli di Rimini ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie. Nel 2011 è uscita invece per l’editore Itaca di Castel Bolognese la sua seconda raccolta, Ritorni e partenze.