Civitanovese ufficializzazione Di Pentima e dichiarazioni DS Muscariello

00ascivitanoveseCIVITANOVA MARCHE – Proseguono le operazioni di mercato in via Martiri

di Belfiore: la Civitanovese continua a rinforzarsi. Ufficializzato questo

pomeriggio l’arrivo in rossoblù di Filippo Di Pentima, terzino sinistro classe

1994 proveniente dal Chieti. «Sono davvero felice di essere entrato a far

parte di questo progetto – le sue prime dichiarazioni – spero anzi di poter dare

un contributo importante a questa grande squadra, dimostrando il mio valore

a questa Società che mi ha voluto fortemente e ad una piazza giustamente

ambiziosa e vogliosa di ben figurare. Sono carico di entusiasmo e non vedo

l’ora di poter essere utile alla causa». Cresciuto nelle giovanili del Pescara,

Di Pentima ha militato poi nelle fila del Vicenza e de L’Aquila, prima di

approdare al club teatino all’inizio di questa stagione: la conoscenza con il

portiere Agresta ed il mister in seconda Cicchitti ha contribuito a rafforzare le

motivazioni del ragazzo, che in maniera più che positiva ha sentito parlare

del club marchigiano in cui quest’oggi è approdato. Chi conosceva invece già

bene la Civitanovese ed i suoi grandiosi propositi era invece Marco Bigoni,

che proprio con i ragazzi di Mecomonaco aveva effettuato il ritiro

quest’estate, cedendo poi alle lusinghe della Lega Pro, categoria che

senz’altro gli compete. Finalmente entrato nella giornata di ieri è a far parte

della squadra che rappresenta i colori dei suoi natali, anche Bigoni si è

dichiarato davvero soddisfatto di aver sposato la causa : estremamente

versatile, nasce terzino ma può ricoprire in campo diversi ruoli, e contribuisce

ancor più a rafforzare il rapporto della Civitanovese con le eccellenze della

propria città.

Un mercato effervescente, dunque, quello dei rossoblù, che per parola dello

stesso Direttore Sportivo Daniele Muscariello, è ben lungi dall’esser finito: «E’

nel nostro DNA di non accontentarci, sul fuoco c’è ancora molta carne. Di

sicuro arriveranno due centrocampisti, che andranno a rinforzare quella zona

che gli infortuni hanno falcidiato – ha ammesso il diesse – ma nel frattempo,

ci stiamo preparando al derby di domenica con il massimo impegno, come

nostro solito. Quella del “Bruno Recchioni” sarà una gara insidiosa: andremo

ad affrontare una Fermana in salute, che si sta rinforzando e che è guidata

da un tecnico più che esperto. L’ottimismo non manca, ma siamo al tempo

stesso enormemente dispiaciuti per i nostri tifosi, che non potranno godersi lo

spettacolo in campo e che non potranno essere vicini ai nostri ragazzi. Non

è la prima volta che capita, purtroppo, quest’anno, ma speriamo sia l’ultima.

Vincere con i propri sostenitori al fianco avrebbe tutto un altro sapore».