Ci mancava pure un Capo di Gabinetto

003provinciaQuando la stampa con sempre maggiore frequenza annota la distanza tra il Paese reale e la politica registra un sentimento comune oramai alla maggioranza degli italiani. Disillusi e stremati da una crisi sempre più incombente assistono giorno dopo giorno allo strame della buona amministrazione, della morale e dell’etica. Non passi inosservata in questo quadro la determinazione del Presidente della Provincia di Fermo di nominare un Capo di Gabinetto, esterno. Già di per sé l’assunzione di un dirigente in un ente destinato a scomparire è cosa disdicevole se non assurda, assumerlo dall’esterno è pura prepotenza e farsi beffe dei sentimenti e delle aspettative dei cittadini. Il Premier ribadisce in ogni occasione come un traguardo raggiunto il superamento delle provincie, cosa invece non vera, almeno fino alla presentazione della legge Del Rio queste continueranno ad operare seppure in forma di solo coordinamento. Serve quindi un Capo di gabinetto? E’ possibile Presidente risparmiare almeno questa spesa? E non ci annoi con le sue giustificazioni risibili e fanciullesche, il rischio è quello di cadere nel ridicolo e di giocarsi le residue doti di credibilità rimaste.

ARES