BILANCIO REGIONALE: INCONTRO SINDACATI CON LA REGIONE, LE RICHIESTE DI CGIL, CISL E UIL

00sindacatibilancioOggi si sono incontrati le segreterie regionali di Cgil, Cisl e

Uil e la Giunta regionale rappresentata dall’assessore Pietro

Marcolini, sul bilancio regionale.

Dato il contesto di crisi e di fronte ai nuovi tagli nazionali,

le segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil hanno illustrato

alcune richieste oggetto di un documento da presentare alla

stessa Giunta.

Per Cgil, Cisl e Uil, il bilancio deve assumere come priorità le

politiche sanitarie e sociali, il diritto allo studio, la casa e

il trasporto pubblico locale. Per quanto riguarda le politiche

della salute, è indispensabile completare l’applicazione di

quanto concordato con il protocollo Regione e Cgil, Cisl

e Uil del febbraio scorso. Di fondamentale importanza, è

poi concentrare, nel primo biennio del periodo della nuova

programmazione dei Fondi strutturali 2014-2020, quegli

interventi che possono avere un maggior impatto sulla ripresa

degli investimenti e sull’occupazione e, dunque, un effetto

anticiclico.

Per Cgil, Cisl e Uil è inoltre importante garantire l’invarianza

della pressione fiscale sui redditi da lavoro medi e bassi,

recuperare risorse dalle spese non essenziali, dagli sprechi e

dal costo degli organismi.

Per offrire maggiore efficienza, minori costi e più trasparenza

al sistema degli appalti, è necessario rendere operativa la Suam

(stazione unica appaltante), individuandola anche come Centrale

di committenza.

Infine, i sindacati ritengono importante dare continuità al

sostegno alle famiglie colpite dalla crisi, in particolare

attraverso gli interventi orientati al sostegno al reddito

collegati con processi di difesa del lavoro o ricollocazione

lavorativa, il diritto allo studio e alle cure.

Al termine dell’incontro, l’assessore Marcolini si è impegnato a

riconvocare il sindacato prima dell’approvazione del bilancio da

parte della giunta.