DONNA E DIGNITA’: VINCERE LA VIOLENZA

003donnaIl 25 novembre ricorre la Giornata Internazionale per l’eliminazione

della violenza contro le donne.

Come evento celebrativo, l’Assessorato ai Servizi Sociali del

Comune in collaborazione con la Consigliera di Parità della Provincia di

Fermo Barbara Ermini organizza un convegno, nel pomeriggio di sabato

22 novembre, dalle 17,30 alle 19,30, nella Sala Consiliare della Camera di

Commercio di Fermo, per riflettere sui temi della violenza contro le donne.

“Nel corso dell’incontro – afferma il Sindaco Nella Brambatti –

saranno affrontate le diverse forme di violenza, fisica e psicologica, subite

dalle donne: dal femminicidio ai più comuni soprusi. Il convegno darà spazio

ai percorsi di contrasto e di uscita dalla violenza per far passare l’importante

messaggio: la donna può recuperare benessere, salute, libertà e soprattutto

dignità”.

L’Assessore ai Servizi Sociali, Silvana Zechini, sottolinea che il

convegno, dal titolo “Donna e Dignità: Vincere la Violenza” rappresenta

un’importante occasione per promuovere un atteggiamento di fiducia nel

cambiamento culturale, sia riferito alle relazioni interpersonali tra uomo e

donna, sia a potenziali vittime di violenza incentivandole a manifestare la

richiesta d’aiuto, ai Centri Anti-Violenza (C.A.V.).

La Dirigente dei Servizi Sociali, Daniela Alessandrini, sottolinea:

“L’iniziativa prevede la partecipazione di Luisa Barbieri, laureata in

Medicina e Chirurgia all’Università di Bologna, impegnata nello studio e

nel trattamento dei disturbi del comportamento alimentare e di relazione e

autrice del libro “La sindrome di Mary Poppins – Storie vere di donne che

non si sono arrese” e di Simona Cardinaletti, Psicologa e psicoterapeuta,

coordinatrice della Casa Rifugio Zefiro di Ancona, profonda conoscitrice

del fenomeno della violenza contro le donne. Sarà anche presente Andrea

Bernetti, Responsabile del Centro Ascolto Uomini Maltrattanti di Roma e

membro dell’Associazione Maschile Plurale insieme a Roberto Di Benedetto,

Dirigente della Squadra Mobile di Ascoli Piceno’’.

In quanto crimine che chiama in causa soprattutto gli uomini, la

Consigliera di Parità Barbara Ermini ricorda l’importanza della presenza di

Andrea Bernetti che illustrerà l’esperienza intrapresa a livello nazionale

dall’Associazione Maschile Plurale nel proporre, sia come strumento di

prevenzione della violenza che come cura per gli uomini maltrattanti, modelli

di identità maschile di affrancamento da ruoli e rappresentazioni stereotipate

evidenziando i limiti, anche in ottica maschile, di una cultura della relazione

tra i generi improntata alla subalternità della donna.

Riflessioni, dunque, a tutto campo per analizzare, ma soprattutto per

contrastare la violenza che, troppo frequentemente, coinvolge il genere

femminile e di cui le cronache quotidiane riportano ampi riferimenti.

Il convegno vuole accendere i riflettori su questo “quotidiano” che

sembra irreversibile e che, invece, deve essere contrastato perché ogni donna

sia in grado di raggiungere la dignità che merita.