LA MOBILITAZIONE DEI LAVORATORI PUBBLICI

00lavoratoripubbliciConferenza Stampa delle categorie del Pubblico Impiego, Scuola, Università, Ricerca, Medici, Sicurezza

di Cgil/Cisl/Uil lunedì 13 ottobre 2014 alle ore 12.00 presso la sede CGIL regionale (An, via 1° Maggio,

n. 142/A).

Entra nel vivo la mobilitazione dei lavoratori pubblici marchigiani contro l’ennesimo blocco dei contratti

nazionali, fermi dal 2009, le esternalizzazioni crescenti, il sostanziale fermo e l’impoverimento della

contrattazione decentrata, il blocco del turn over, le mancate garanzie ai tanti lavoratori precari.

Le segreterie regionali di categoria intendono portare nelle piazze e all’attenzione dei cittadini le

crescenti problematiche operative che quotidianamente si trova ad affrontare chi eroga servizi

fondamentali alla persona in settori come la Sanità, la Scuola, l’Università, gli Enti pubblici di Ricerca,

le Accademie e i Conservatori, gli asili nido, la sicurezza, il front -office negli uffici.

L’attuale crisi di sistema rende tutti più deboli e logora la tenuta delle nostre reti di welfare sociale

con tagli pesantissimi che rendono sempre più difficile l’erogazione dei servizi nei tempi e nelle

modalità giustamente richiesti dai cittadini-utenti delle pubbliche amministrazioni.

Serve partecipazione e condivisione dei percorsi di innovazione, riorganizzazione dei processi di lavoro,

investimento in formazione e contratti che portino il cambiamento atteso dalle comunità locali. Nel

corso della conferenza stampa verranno illustrate le iniziative che saranno localmente organizzate in

vista della manifestazione nazionale dell’8 novembre a Roma che consisteranno in presidi davanti alle

Prefetture, assemblee nei luoghi di lavoro, volantinaggio nelle piazze e davanti a ospedali, Comuni, sedi

INPS, raccolta di firme tra tutti i lavoratori a supporto della piattaforma.