ATTIVITA’ DI CONTRASTO ALLA PESCA ILLEGALE

0guardiacostieraLa Guardia Costiera di Porto San Giorgio sotto il coordinamento della

Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto nella notte tra il 30 settembre

ed il 1 ottobre 2014 ha portato a termine un’operazione mirata al contrasto della

pesca illegale svolta all’interno della fascia di mare destinata alla riproduzione

delle specie ittiche.

Nel corso dell’operazione la Motovedetta CP 538 ha accertato che un

motopesca della lunghezza di mt. 18 circa, dedito alla pesca a strascico, aveva

calato in mare gli attrezzi ad una distanza dalla costa di circa 4 miglia nautiche

al confine tra i comuni di Campofilone e Massignano, violando le norme di legge

in materia di salvaguardia delle risorse ittiche.

Al Comandante del motopesca sono stati contestati Euro 4.000,00 di

violazione amministrativa e sono stati sequestrati gli attrezzi da pesca e circa 20

kg. di pesce frutto della pescata in zona vietata, oltreché assegnati i previsti

punti alla licenza di pesca ed al titolo professionale marittimo.

Si sottolinea che la tempestività dell’intervento ha permesso ai militari

operanti di limitare il quantitativo pescato illegalmente, dato che il motopesca

aveva da pochi minuti iniziato le operazioni in zona non consentita.