“Sblocca Italia”, la risposta Presidenza del Consiglio dei Ministri al sindaco Nicola Loira: Segnalateci le vostre opere

0psgteatroA seguito della lettera inviata dal sindaco Nicola Loira al presidente del

Consiglio Matteo Renzi nel giugno scorso, nella quale venne indicata

l’impossibilità di un Comune virtuoso come Porto San Giorgio a investire

per la riqualificazione della città, a causa dei vincoli stringenti legati al Patto

di stabilità, è arrivata stamane la risposta dalla Presidenza del Consiglio dei

Ministri.

La missiva, firmata dal capo compartimento Elisa Grande, fa riferimento al

recente Decreto legge: prevede che “i pagamenti connessi agli investimenti

in opere oggetto di segnalazione entro il 15 giugno 2014, nel limite di 250

milioni di euro, siano esclusi dal Patto di stabilità interno a condizione che le

stesse siano state preventivamente previste dal Piano delle opere pubbliche, i

pagamenti riguardino opere in corso di realizzazione o per le quali sia possibile

l’immediato avvio ed i pagamenti per i quali viene richiesta l’esclusione dal

Patto di stabilità siano effettuati entro il prossimo 31 dicembre”.

La Presidenza attende la risposta degli Uffici competenti di viale della Vittoria,

i quali si sono tempestivamente attivati. Nella documentazione da trasmettere

nella Capitale dovrà essere inclusa la compilazione d’un apposito modello, da

riempire per ognuna delle opere segnalate.

La risposta della Presidenza è stata favorevolmente accolta da Nicola Loira:

“E’ indubbiamente un ottimo segnale dato dal governo alle comunità. Eravamo

certi che il presidente del Consiglio Renzi ed il sottosegretario Delrio avrebbero

avuto attenzione agli enti locali. Ci auguriamo che il rapporto con Roma possa

dare i suoi frutti, nel sbloccare procedimenti e cantieri e rimettere in circolo il

sistema economico territoriale, superando gravosi vincoli di spesa”.