Pesaro scuole chiuse il sabato, fondi finiti

00scuolepesaroPESARO – A scuola 5 giorni a settimana. E così gli studenti delle scuole superiori della provincia potranno stare a casa anche il sabato. È quanto proposto dall’amministrazione provinciale ai dirigenti delle 20 scuole superiori presenti nel nostro territorio.

Nel corso dell’incontro il commissario Massimo Galuzzi l’assessore alla Scuola Domenico Papi e il direttore generale Marco Domenicucci hanno presentato ai presidi la proposta della “settimana corta”. Lezioni dal lunedì al venerdì con un paio di rientri pomeridiani a settimana. «Il Governo continua a tagliare e così il budget per la gestione delle scuole verrà ritoccato al ribasso anche per l’anno 2014/2015: dobbiamo inventarci delle soluzioni per ottenere risparmi sulle spese di gestione e tenere chiuse le scuole un giorno in più a settimana ci permetterebbe di farlo» commenta il commissario Galuzzi, puntualizzando, però, che verrà attuata la settimana corta «solo se questo non pregiudicherà l’offerta didattica delle nostre strutture e solo con l’assenso dei presidi». Proprio per questo «nell’incontro abbiamo solo avviato una riflessione senza imporre alcuna decisione». Già ma la realtà è che la “settimana corta” nelle scuole sembra una strada ormai obbligata. Viale Gramsci ogni anno spende per la gestione delle scuole (acqua, luce, gas, bollette telefoniche) poco più di un milione e 100 mila euro. Per il 2014/2015 verranno tagliati circa 100 mila euro e l’anno successivo potrebbe andare ancora peggio. Secondo le stime dei tecnici della Provincia la settimana corta consentirebbe un risparmio di poco meno di 200 mila euro.