Porto San Giorgio, Pista cliclabile

00pistaciclabileIn merito all’intervento del presidente del sindacato balneari di Porto San Giorgio

Romano Montagnoli sulla pista ciclabile, l’assessore Valerio Vesprini replica:

“Comprendo le aspettative dei turisti e dei cittadini ma non quella del presidente

del sindacato balneari di Porto San Giorgio Romano Montagnoli. Mi sembra che lo

stesso non prenda in considerazione alcuni aspetti fondamentali: il contratto in essere

con la società Ica per i parcheggi a pagamento (che dovrebbe conoscere bene), gli

spazi e le risorse disponibili. La realizzazione della pista ciclabile rappresenta una

delle priorità dell’Amministrazione. Si stanno realizzando tratti di pista ciclabile

(viale Cavallotti, via Verdi e via Vittorio Veneto).

Appena insediati abbiamo chiesto una relazione alla polizia municipale sullo stato

di fatto del lungomare e sulla possibile realizzazione della pista ciclabile a doppio

senso di marcia. Nel report stesso è emerso che ciò comporta la perdita della totalità

dei posto auto sul lato est della carreggiata con la conseguente istituzione di un

senso unico permanente, modificando l’attuale doppio senso. Data l’importanza

che rivestono i posti auto, nell’ottica dell’indirizzo turistico-commerciale della

città, la soluzione si è ritenuta, al momento, non percorribile. Sarebbe necessario il

rifacimento globale del lungomare, come previsto dal Piano di spiaggia. L’intervento

prevederebbe un investimento di svariati milioni di euro.

La Giunta ha già previsto una fonte di finanziamento per lo stesso attraverso la

vendita del silos dell’ex Consorzio agrario. Inoltre si sta lavorando con i concessionari

del porto per includere nelle opere compensative la sistemazione di una parte del

tratto costiero. Siamo pronti, comunque, ad un confronto con le parti sociali; se le

stesse saranno d’accordo a togliere i parcheggi sul lungomare, daremo subito il via

alla progettazione e all’inizio dei lavori”.