Autotrasporto a convegno domani a Jesi

interporto“Autotrasporto merci, lotta alle imprese illegali e rispetto

delle regole per vincere la crisi”: è il titolo del convegno

promosso da Filt Cgil, Fit cisl e Uil Trasporti, Cna Fita e

Confartigianato trasporti, in programma sabato 12 luglio a Jesi,

sala Interporto Marche (Via Coppetella 4), a partire dalle ore

10.

Nel corso dell’iniziativa, parlamentari marchigiani,

europarlamentari e rappresentanti delle istituzioni e della

politica regionale si confronteranno sulla situazione

dell’autotrasporto locale.

Il settore vive una fase di grande crisi stretto com’è fra la

concorrenza sleale dei Tir stranieri e le infiltrazioni della

criminalità organizzata. Così le 448 imprese marchigiane sono

colpite da gravi difficoltà tant’è che, in questi anni, numerose

hanno chiuso i battenti e migliaia di lavoratori sono stati

licenziati o messi in cassa integrazione. Nel 2013, il fenomeno

è si ulteriormente aggravato e anche il 2014 si conferma come

anno negativo.

La presenza di sempre più numerosi veicoli stranieri e l’uso

distorto del cabotaggio da parte di vettori stranieri sta,

dunque, mettendo in ginocchio il settore. Non a caso, sindacati

e associazioni hanno sollecitato le istituzioni su una serie

di questioni. E cioè: un sistema di controlli più serrato,

un’azione di sollecito e responsabilità verso la committenza

ad utilizzare soggetti che operino nel rispetto delle regole

dei contratti e delle leggi, l’eliminazione dall’albo nazionale

dell’autotrasporto di tutte le imprese che non possiedono mezzi

e un’azione nei confronti della politica nazionale.