CC Macerata arrestano per rapina e tentata rapina un uomo

ccarrestano3 luglio 2014 nel pomeriggio, i carabinieri del NORM della Compagnia molto ben collaborati dai militari delle

Stazioni di Treia, San Severino Marche e Macerata, hanno tratto in arresto per il reato di rapina (perpetrata a

Macerata) e tentata rapina (perpetrata a Treia) in due supermercati, un italiano, N.E., disoccupato, già noto alla

giustizia, classe 1963 residente nel Tolentinate.

Alle 13.00 circa, in frazione Passo Treia, il personale del dipendente NORM e della Stazione CC Treia interveniva

dopo una chiamata al 112 presso il supermarket VILLA SHOP lungo la SP 361, dove poco prima era avvenuta una

tentata rapina da parte di un individuo italiano volto scoperto, che dopo aver minacciato con un grosso cutter giallo e

nero una commessa tentava di impossessarsi del denaro della cassa ma non riuscendovi veniva messo in fuga

scappando con una Fiat Punto verde.

Immediatamente i militari coordinati dalla Centrale 112 di Macerata si sono attivati per intercettare l’ignoto in fuga e

rapidamente sei pattuglie con 12 uomini del NORM e delle Stazioni competenti si sono posti sulle tracce dell’uomo,

descritto con capelli lunghi, maglietta nera pantaloni corti. I militari di San Severino Marche hanno sospettato subito

di un soggetto pregiudicato di quella zona. Il Nucleo Operativo della Compagnia di Macerata organizzava quindi

delle squadre per rintracciare il sospettato, con il piano antirapina in atto si sono subito presidiati gli incroci più

importanti nelle possibili direzioni del rapinatore.

Ma alle ore 14.00, mentre le ricerche iniziavano, giungeva stavolta da Macerata una nuova chiamata al 112 ed altri

militari del NORM e della Stazione Macerata intervenivano immediatamente presso il supermarket MAXI COAL, di

via Marche, dove anche lì poco prima era stata perpetrata una rapina a mano armata da parte di individuo con

medesime fattezze di quello visito a Treia, che dopo aver minacciato la cassiera con lo stesso grosso cutter giallo e

nero si impossessava di 350,00 euro dileguandosi poi vie circostanti su un auto.

Le ricerche si sono fatte subito serrate e con l’impiego di 20 militari tra NORM e Stazioni si è proceduto a setacciare

il territorio per bloccare il soggetto che con 2 rapine in 50 minuti poteva perpetrarne altre.

Alle 15.00 l’intervento dei Carabinieri ha dato il risultato sperato con l’individuazione e la cattura del soggetto in

auto nella zona tra Treia e San Severino Marche a bordo della fiat punto verde (tra l’altro gli veniva sequestrata

perché priva di assicurazione) riportando la situazione alla normalità.

I militari hanno anche recuperato, nella perquisizione seguente, il cutter usato per le due rapine. Riportato alla calma

l’uomo, alteratosi per essere stato scoperto, è stato condotto in manette in caserma a Macerata.

L’arrestato, espletati gli atti, verrà associato al Carcere di Camerino a disposizione dell’A.G.