All’asta manoscritto “Infinito” di Leopardi

Terzo manoscritto dell'Infinito di Giacomo LeopardiLa Regione Marche si farà parte in causa presso il ministero per i Beni culturali per evitare che il terzo manoscritto dell’Infinito di Leopardi cada in mano ai privati. Ritrovato fra le carte di una collezione privata, l’Infinito sarà messo all’asta a Roma il 26 giugno, al prezzo di base di 150 mila euro. I documenti di Leopardi sono i più costosi in termini commerciali perché la domanda è altissima. Il manoscritto è identico a quello conservato alla Biblioteca di Napoli.