Brillante operazione del Commissariato su ordine del P.M. Piscitelli

arrestopoliziaSi informa che in data odierna personale di questo Commissariato ha dato esecuzione

all’ordinanza di custodia cautelare in carcere di M.M., nato a Napoli nel 1986, disposta

dal giudice per le indagini preliminari Dr. AMATO su richiesta del pubblico ministero Dr.

PISCITELLI per il reato di rapina aggravata e lesioni. M.M., infatti, è gravemente indiziato,

sulla base delle indagini condotte dal settore anticrimine del Commissariato, di essere

l’autore della rapina avvenuta il 24 maggio scorso ai danni di IOAN Elena, la quale era stata

aggredita e derubata dell’orologio Rolex sotto la propria abitazione.

E’ stata propria la coraggiosa e decisa reazione della vittima a fornire importanti elementi di

riscontro, avendo causato al presunto autore delle visibili lesioni che lo stesso non ha saputo

altrimenti giustificare agli investigatori.

M.M., con numerosi precedenti specifici di polizia, era stato attenzionato dagli operatori di

polizia, guidati dall’Isp. Capo IACOPINI, in quanto persona conosciuta nell’ambiente per i

suoi trascorsi e perché visto aggirarsi con uno scooter simile a quello segnalato dalla vittima

nella zona di Porto San Giorgio poco prima del verificarsi della rapina.

In considerazione degli elementi raccolti, l’A.G. ha quindi disposto la misura cautelare in

carcere per il ventottenne napoletano, nei confronti del quale proseguono le indagini al fine

di verificare se abbia commesso altri analoghi atti in questo territorio.