Cala il sipario sull’Agrimonaldi

05monaldiUn altro pezzo di storia imprenditoriale del nostro ex ricco territorio si appresta ad entrare in archivio. Dopo le secche nelle quali è impantanata la Vinfood, ora anche l’Agrimonaldi di Petritoli si avvia rapidamente verso un probabile mesto fallimento. Incerte le garanzia e carente la documentazione secondo il tribunale per ammettere l’azienda al concordato. Sulla strada i circa centoventi operai e in forse il destino dei settanta dell’azienda collegata Agriaso. Un barlume di speranza residua resta nell’interesse dell’imprenditore Aurelio Monaldi, impegnato in un’azienda similare all’Agrimonaldi, da tempo interessato a rilevare gli asset. Purtroppo il tempo stringe e i passaggi burocratici non sono dei più semplici, oggi sarà la volta del curatore Andrea Mattiozzi a dover mettere in fila le carte e trovare la migliore soluzione economica, imprenditoriale e occupazionale. Questo territorio non può più permettersi di perdere neppure un posto di lavoro, figuriamoci i 120 dell’Agrimonaldi, senza contare la specificità della produzione e l’eccellenza rappresentata negli anni dall’azienda.

ARES