Assemblea del Comitato Fermo in Rivolta, La risposta dell’Amministrazione Comunale

0fermoinrivoltaIn merito all’assemblea pubblica organizzata dal Comitato “Fermo in Rivolta” presso il

teatrino Antonini sono necessarie alcune precisazioni. La richiesta di partecipazione

all’incontro è pervenuta al Sindaco nella mattina di lunedì a meno di 24 ore dall’evento.

Immediatamente, in considerazione degli impegni già presi per la serata di martedì, il

Sindaco si è messa in contatto con il presidente del comitato per informarlo

dell’impossibilità di partecipare al confronto, comunicazione pubblicata altresì dai giornali

all’interno della notizia dell’assemblea. Nel pomeriggio di lunedì il Sindaco ha

immediatamente incontrato il comitato per chiarire personalmente i motivi per i quali non

poteva partecipare all’assemblea programmata per il giorno successivo, in considerazione

dell’impossibilità di annullare gli impegni assunti. Il presidente del comitato,

comprendendo le motivazioni dell’Amministrazione, è stato messo al corrente nuovamente

del percorso che sta seguendo l’Assessore al Bilancio Loredana Alidori impegnata con gli

uffici nella definizione della tassazione. Un percorso del quale lo stesso comitato è a

conoscenza, essendo stato ricevuto dall’assessore al bilancio in due occasioni: a fine 2013

prima della decisione di rateizzare la Tares e recentemente in merito alla Tari. “In

quell’occasione – racconta l’assessore Loredana Alidori – ho riferito al Comitato che,

prima di prendere qualsiasi provvedimento da portare in Consiglio in merito alla

tassazione e alla nuova Tari, avrei riconvocato sia le associazioni di categoria, sia il

comitato, per renderli partecipi. Manterrò la mia promessa. A loro chiedo di rispettare i

tempi dell’amministrazione nella predisposizione dei regolamenti. La nostra intenzione,

come già palesato, è alleggerire il peso della Tari. I dati sono pervenuti dal Governo solo

da alcuni giorni e stiamo lavorando per la definizione delle aliquote. Questa assemblea,

decisa unilateralmente e comunicata con scarso preavviso rendendo impossibile la nostra

partecipazione, ha scatenato sulla stampa valutazioni strumentali e pretestuose”. Sulle

polemiche a mezzo stampa interviene anche il Sindaco Nella Brambatti: “Il confronto deve

essere sempre costruttivo. Queste modalità lasciano pensare più alla ricerca di clamore

mediatico che non alla volontà di dialogare con l’amministrazione che, con la disponibilità

dimostrata da me e dall’assessore Alidori, continuerà nella ricerca di un dialogo concreto

anche con il Comitato. Infine, fermo restando la piena libertà dei consiglieri comunali di

partecipare all’assemblea, ciò che è fondamentale è la costruzione di un confronto

costruttivo”.