Elkann non esageri!!

0elkann‘Il lavoro c’è ma i giovani non sono così determinati a cercarlo”. A inchiodare alle pantofole i ragazzi italiani, dopo Tommaso Padoa-Schioppa, che li definì “bamboccioni” ed Elsa Fornero, che invece optò per l’inglese ‘choosy’, è il presidente di Fiat John Elkann, che ha incontrato a Sondrio gli studenti delle scuole superiori rispondendo alle loro domande sul tema dell’istruzione. ‘
‘Se guardo a molte iniziative che ci sono, non vedo in loro la voglia di cogliere queste opportunità perché da un lato non c’è una situazione di bisogno oppure non c’è l’ambizione a fare certe cose”. Secondo Elkann ”ci sono tantissimi lavori nel settore alberghiero ma c’è tantissima domanda di lavoro ma c’è poca offerta perché i giovani o stanno bene a casa o non hanno ambizione”.
Elkann, è un uomo fortunato, un giovane intelligente a cui la discendenza famigliare ha riservato una fortuna immensa, sia saggio e moderi i giudizi. Può darsi che i giovai in molti casi impigriscono in casa o cerchino poco il lavoro che non c’è, ma Elkann non può negare lo stato di disagio, le privazioni, la crisi profonda che attanaglia il Paese. potremmo continuare e ricordare cose anche scomode al rampollo, ma sappiamo che sa bene di cosa parliamo, ricordi cosa disse il sommo poeta “un bel parlar non fu mai detto”. Si adegui! e non esageri, la fortuna non impone supponenza.
ARES