Inconcludenti!

0destinazioneSalta, il provvedimento che consentiva di compensare i debiti verso Equitalia con i crediti vantati verso l’Amministrazione pubblica o lo Stato. In sostanza la possibilità di bloccare le cartelle esattoriali non è possibile per la bagarre scoppiata nell’aula di Montecitorio dove l’interesse dei cittadini è quotidianamente calpestato e vilipeso. In questo clima di rissa permanente e di inconcludente tirare a campare anche il destino del decreto “Destinazione Italia” con i suoi contenuti alquanto rilevanti pare segnato. Di nuovo è protagonista la “burocrazia” ministeriale che chiede decine di modifiche al testo approvato in commissione con la motivazione dell’assenza della necessaria copertura finanziaria. Delle due l’una, o la classe politica è oramai votata all’improvvisazione e allo sfascio o la burocrazia parassitaria e condizionante ha preso il sopravvento sulla politica e il potere reale è in mano ad una “non ristretta” cerchia di boiardi, poco inclini a cedere i loro privilegi, che attraverso una sapiente ed abile regia riesce a tessere una tela nella quale ha avviluppato nel tempo governo, parlamento, partiti. Non potevamo sperare di peggio!

ARES