Ascili Calcio: Triste epilogo

ascoli c“Non ci sono i numeri per salvare l’Ascoli, per cui domani mattina mi recherò in tribunale per presentare istanza di fallimento. Poi ci penserà il curatore fallimentare”. Lo ha detto l’amministratore unico dimissionario del club Costantino Nicoletti, al termine dell’assemblea degli azionisti, andata a vuoto per l’assenza della famiglia Benigni, azionista di maggioranza. I tifosi hanno bloccato il traffico per qualche ora in corso Vittorio Emanuele, sotto la sede del club.