L’ultima inutile norma

tracciabiliNon è stata sufficiente a questo esecutivo la immensa figuraccia e il disagio creato ai contribuenti con il pasticcio dell’IMU, fintanto che ieri un emendamento del Pd non ha introdotto la norma relativa al pagamento dei canoni di locazione con mezzi tracciabili. In sostanza gli affitti, se l’emendamento inserito all’interno della legge di “stupidità” sarà approvato dovranno, indipendentemente dall’importo essere pagati con bonifico bancario o altro mezzo tracciabile, pena il rischio di non vedersi riconosciuti i benefici fiscali. Ora a parte la inutilità dell’emendamento, visto l’obbligo di registrazione dei contratti di locazione, per cui un contratto registrato obbliga alla corresponsione della relativa quota di imposta, ma occorre sottolineare che nel nostro Paese e quasi solo nel nostro facendo riferimento all’Europa, esiste già una norma che vieta transazioni in contanti superiori a 900, 99 euro, quindi ci dicano i signori del Pd a cosa serve un ulteriore inasprimento delle regole, in particolare a carico di una categoria, gli inquilini non certo in buona salute. La verità, vera, è che questo governo Letta ha una gran faccia tosta. In dieci mesi di vita è riuscito a non far nulla, continua a fare annunci ottimistici sulla prossima uscita dalla crisi, incurante dello stato del Paese, piegato e fiaccato senza l’ombra di un provvedimento in grado davvero di far ripartire l’economia. Intanto la protesta dilaga, Letta ed Alfano minimizzano, sopiscono e minacciano senza affrontare seriamente un’analisi sul perché tanti o pochi cittadini, lavoratori scendono per la prima volta nelle strade e nelle piazze. Nel palazzo, ovviamente non si trova di meglio che complicare ancor maggiormente la vita dei cittadini e caricarli di nuove tasse, per far fronte alle “spese” o per meglio dire alle pretese della classe politica, vorace e incapace.

Sarebbe più semplice ed utile, volendo scovare quanti eludono il fisco con le locazioni “in nero” chiedere ai Comuni cosa hanno fatto in questi anni in materia di controlli ed incrocio di dati, Enel, Acqua, utenze del gas.Possiamo tranquillamente affermare che non è stato fatto nulla, eppure potevano essere opportunità di lavoro per i giovani, ma si sa scovare l’evasore fa perdere voti. E così…….. va in malora il Paese.