Mercato immobiliare ancora fiacco

mercato immContinua il trend negativo del mercato immobiliare nel 3/o trimestre 2013 ma a ritmi decelerati rispetto ai trimestri precedenti. Le compravendite (199.661) registrano un calo del 6,6% rispetto allo stesso periodo del 2012 ma recuperano un punto percentuale rispetto al -7,7% rilevato nel 2/o trimestre. Lo comunica l’Agenzia delle Entrate. Nel trimestre luglio-settembre 2013 le compravendite del settore residenziale – informa l’Agenzia delle Entrate – sono state 91.051, con una riduzione pari al 5,1% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente; analogo l’andamento nel settore delle pertinenze con una flessione del 6,6%, con 71.807 unità scambiate. Si registra una diminuzione delle vendite anche nei settori non residenziali, con le perdite maggiori nel settore terziario, che rileva una contrazione dell’11,7%, con 1.935 unità, mentre il settore produttivo perde il 9,4% (1.983 unità) e quello commerciale l’8,2% (4.978). Tornando al comparto delle abitazioni, la perdita più contenuta si registra nel Nord (-4,1%), seguito dal Centro (-4,3%); al Sud, invece, il calo risulta poco più alto (-7,5%) del dato nazionale. Analizzando i dati delle compravendite di abitazioni nelle maggiori città italiane, spicca il rialzo di Bologna che, con il +16,3%, accentua l’aumento registrato nel precedente trimestre (+5%). Seguono in crescita anche le compravendite immobiliari nelle città di Milano (+9,4%) e Roma (+0,6%). La flessione è invece più marcata a Napoli (-19,7%), Genova (-8,2%) e Firenze (-5,3%), mentre quelle più attenuate si registrano a Torino (-4,3%) e Palermo (-0,1%).