TENTA DI RUBARE DENTRO UN’AUTO. ARRESTATO DAI CARABINIERI DOPO UN ROCAMBOLESCO INSEGUIMENTO

Aveva già sfondato i vetri di un’auto sul lungomare nord. Ma quando era sul punto di rubare delle borse contenute all’interno del veicolo, è stato sorpreso dalla proprietaria dell’auto. Ne è scaturita una rocambolesca caccia all’uomo dei carabinieri conclusasi pochi minuti più tardi con un arresto messo a segno dai militari. Il malvivente, R.S. le sue iniziali, 45enne di Fermo, dovrà rispondere di tentato furto aggravato. L’increscioso episodio è avvenuto questa mattina intorno alle ore 12 sul lungomare nord. R.S. dopo aver distrutto i finestrini di una Citroen C3, aveva già arraffato alcune borse contenute all’interno della vettura. La proprietaria del veicolo, però, essendo nei paraggi, ha notato i movimenti sospetti dell’uomo. E così con coraggio e tempestività si è precipitata verso l’auto. Il bandito, a quel punto, messo alle strette, si è dato alla fuga. Nel frattempo, però, è scattata la telefonata ai carabinieri che, in pochi minuti, sono sopraggiunti sul posto per poi mettersi sulle tracce del bandito. Insomma una vera caccia all’uomo. E alla fine dei conti l’esperienza e la tempestività dei carabinieri ha avuto la meglio. I militari, infatti, hanno intercettato il malvivente all’altezza del bivio tra la statale Adriatica e la strada che conduce a Capodarco. R.S. è stato immobilizzato e arrestato. E ora dovrà rispondere del reato di tentato furto aggravato. Le sue cattive intenzioni sono dunque naufragate grazie all’attenzione della proprietaria dell’auto e alla tempestività dei carabinieri.