POLIZIA ARRESTA PREGIUDICATO PER FURTO. CONDANNATO A 4 MESI

Nella notte del 26 febbraio , personale della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Fermo notava nei pressi del casello autostradale di Porto Sant’Elpidio un soggetto sospetto a bordo di una Fiat Uno , il quale alla vista dei poliziotti si dava a precipitosa fuga. Dopo un serrato inseguimento, terminato in zona lido tre Archi, gli agenti riuscivano a bloccare l’auto. Una volta neutralizzato, l’uomo veniva identificato per B.I. , noto pregiudicato magrebino; l’auto su cui viaggiava risultava oggetto di furto ed all’interno della stessa venivano rinvenuti numerosi attrezzi per l’edilizia del valore complessivo di oltre 10.000 euro, anch’essi di illecita provenienza, nonché un’affilata scimitarra. La maggior parte della refurtiva e l’autovettura venivano restituiti dalla Polizia ai legittimi proprietari. Al termine di tutta l ’attività di indagine, il B.I. veniva denunciato in stato di libertà per numerosi reati, tra cui resistenza a Pubblico Ufficiale, ricettazione, guida senza patente e sotto l’influenza di stupefacenti. Nella mattina del medesimo giorno, il pregiudicato magrebino, nonostante la mattinata trascorsa nel Commissariato, una volta uscito, veniva nuovamente sorpreso da una Volante in perlustrazione nell’atto di rubare una vettura parcheggiata in Via Virgilio. A questo punto il B.I., trovato anche in possesso di un coltello, veniva tratto in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza del Commissariato in attesa dell’udienza di convalida. refurtivaIl B.I. veniva poi condannato a quattro mesi di reclusione.