LA BANDA DELL’HARD SVALIGIA IL SEXY SHOP VENERE

PORTO SAN GIORGIO- E’ stato un colpo a dir poco insolito quello messo a segno nella notte di venerdì a danno del sexy shop Venere in via Cotechini, strada comunale parallela della provinciale Fermana. Alcuni malviventi, infatti, dopo aver scavalcato i cancelli della zona artigianale ovest della città, hanno percorso una rampa che conduce sul retro di un edificio al cui primo piano ha sede il sexy shop di Fabrizio Pignoloni. I malviventi, una volta arrivati davanti all’attività, forti dell’assenza di videosorveglianza e di qualsiasi sistema di allarme, hanno scassinato la porta e poi, una volta dentro, hanno fatto incetta di articoli hard. I criminali non hanno arraffato a casaccio gli articoli venduti da Pignoloni concentrandosi invece su quelli in plastica e lattice, i più costosi. Nel bottino che ammonta a circa 10 mila euro, ci è finito anche il computer portatile del commerciante. Sul posto sono immediatamente arrivati i carabinieri che hanno avviato le indagini. Gli inquirenti cercheranno di dare un nome e un volto alla banda dell’hard che si è resa  per un blitz dai risvolti singolari, soprattutto per l’entità del bottino.