SILVIA SCOTUCCI VINCE BORSA DI STUDIO CON IL PIO SODALIZIO DEI PICENI

La scorsa settimana il Presidente Fabrizio Cesetti e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Giuseppe Buondonno hanno ricevuto Silvia Scotucci, studentessa iscritta al primo anno di Giurisprudenza presso la Sapienza di Roma, vincitrice di una borsa di studio del Pio Sodalizio dei Piceni.Classe 1992, diploma al Liceo Classico “Annibal Caro” di Fermo, la Scotucci ha ricevuto le congratulazioni per il risultato conseguito, oltre che per l’esito positivo per il suo primo esame universitario.

“Ho appena sostenuto l’esame di Istituzioni di Diritto romano – ha affermato la ragazza – e devo ammettere che, nonostante Giurisprudenza sia stata la mia seconda scelta, sono molto soddisfatta del percorso intrapreso. Sono venuta a sapere della borsa del Pio Sodalizio dei Piceni da alcune amiche, mi sono iscritta e, una volta ricevuta la raccomandata che attestava la mia idoneità, ho provato una grandissima soddisfazione. Questo strumento, oltre che per noi ragazzi, risulta importante anche per i nostri genitori, che fanno sempre grandi sacrifici per permetterci di studiare. Ho sempre ritenuto importante premiare chi studia veramente e chi si impegna. Per quanto mi riguarda, faccio sempre tutto con passione e anche questa borsa sarà un ulteriore stimolo per me”.

“Il concorso bandito ogni anno dalla fondazione scolastica con sede a Roma – hanno rimarcato Cesetti e Buondonno – permette a tanti giovani di accedere a risorse importanti per migliorare il proprio percorso formativo. Come Provincia, abbiamo sempre sostenuto attraverso una comunicazione puntuale ed efficace le iniziative del Pio Sodalizio dei Piceni, pubblicando i bandi sul sito ed informando la stampa, oltre che seguendo le singole pratiche attraverso i nostri uffici. A Silvia auguriamo di vivere una bella esperienza durante la sua permanenza nella Capitale e all’interno di un’università prestigiosa come la Sapienza. Saranno per lei anni importanti, durante i quali avrà modo di confrontarsi con professori e ricercatori che la aiuteranno a crescere e a fare, successivamente, scelte professionali mirate”.