ASSEGNATE 81 BORSE LAVORO PER SOGGETTI SVANTAGGIATI

PROVINCIA DI FERMO- Sono 81 le Borse Lavoro assegnate dalla Provincia a soggetti di cui alla L.68/99 in stato di disoccupazione e/o inoccupazione per lo svolgimento di attività presso aziende dislocate in 21 Comuni del Fermano. Per quanto concerne la città capoluogo sono 19 i progetti ammessi a finanziamento, seguita da Porto Sant’Elpidio (14), Monterubbiano (7) e Montegiorgio (6); altre 15 borse sono equamente distribuite tra Porto San Giorgio, Monte Urano e Grottazzolina.

Tra i settori coinvolti, spiccano la fabbricazione di calzature non in gomma, con l’assegnazione di 21 borse, l’assistenza sociale residenziale con 4, la gestione dei musei e del patrimonio culturale con 3.

Tre i tutor messi a disposizione dalla Provincia, i quali affiancheranno i tutor aziendali nella pianificazione del programma di lavoro e nella coordinazione dei borsisti.

“La Giunta provinciale – sottolinea il Presidente Fabrizio Cesetti – ha inizialmente finanziato questo intervento attraverso il POR Marche ob. 2 FSE 2007-2013 ASSE III per un importo di circa 240.000 euro e per un numero massimo di 58 borse. Alla luce delle richieste pervenute e delle priorità che ci siamo posti, vale a dire una reale integrazione dei soggetti disabili nel mercato del lavoro, unitamente ad un miglioramento della qualità della loro vita, abbiamo incrementato l’importo fino a 340.000 euro, portando così ad 81 il numero di borse da assegnare”.

“Dall’inizio di febbraio – conclude l’Assessore alle Politiche del Lavoro e Formazione Professionale della Provincia di Fermo Renato Vallesi – i borsisti inizieranno la loro collaborazione con le aziende per un periodo di 6 mesi ed un contributo di 650 euro mensili, a cui si aggiungerà una formazione di 20 ore riguardante l’orientamento, i contratti di lavoro, la tutela della salute e la sicurezza”.