CALCIO MARCHE. IL MATELICA ESONERA SPURI FOROTTI

MATELICA- Era arrivato al Matelica la passata stagione in Promozione, sostituendo Palombi esonerato dopo l’1-4 subito in casa dell’Apiro. Mette in atto un’ascesa continua fino al termine della stagione con il mercato che aiuta la squadra a riprendere quota. Arriva il primato che viene mantenuto fino alla fine, con tanto di successo in Coppa Italia (contro il Potenza Picena al “Della Vittoria”) e anche il titolo regionale di categoria contro il Pagliare.
Il resto è storia recente: mercato estivo importante (D’Addazio, Trudo, Api, Cacciatore, Colella e Staffolani come ciliegina sulla torta): partenza super, vantaggio che arriva ben oltre la doppia cifra e cammino spedito anche in Coppa Italia. Il primo passo falso arriva a Cagli, poi la sconfitta in Coppa Italia particolarmente indigesta al presidente Canil. Infine la rocambolesca sconfitta interna maturata con l’Urbania (in 9 contro 10 per la doppia espulsione di Spitoni e Severini) e la decisione di cambiare. Nicola Spuri Forotti (foto con il presidente Canil) esonerato dalla capolista Matelica che viaggia con uno score da record: numero di vittorie, gol fatti, partite perse, differenza reti). Ma è giusto secondo voi? E’ come se la Juve dopo il passo falso in casa con la Samp avesse deciso di spedire a casa Conte dopo un cammino fin qui impeccabile! Il presidente Canil ci mette i soldi e può tranquillamente dire “a casa mia faccio come mi pare” ma così facendo deve mettere in conto che qualche critica può anche attirarla…