INAUGURAZIONE A FERMO DELL’ ENOLI EXPO ADRIATICA

Spacca inaugura a Fermo la fiera Enoli Expo Adriatica

Innovare su vino e olio per essere sempre più competitivi all’estero”

FERMO – “Un settore fortemente dinamico e protagonista del mercato. Lo testimonia il fatto che i prodotti vitivinicoli hanno registrato la migliore performance di esportazioni tra tutti i comparti regionali, soprattutto in estremo Oriente. Merito della capacità imprenditoriale, dell’elevata qualità dei prodotti e del costante sostegno delle istituzioni”. Lo ha detto il presidente della Regione Marche e assessore all’Agricoltura, Gian Mario Spacca, inaugurando oggi a Fermo “Enoliexpo Adriatica”, fiera di macchinari, attrezzature e servizi dedicata alle imprese che operano nella vitivinicoltura, nell’olivicoltura, nell’enologia e nel settore oleario. .

E già perché la neve non ha certo fermato l’avvio di questa manifestazione che si è concretizzata fin dalle prime battute con una fronte impronta di internazionalità, in virtù della presenza di buyers di diversi Paesi dell’altra sponda dell’Adriatico e di Israele e che domani e domenica continuerà con orario continuato 9-18 ad ingresso gratuito per accogliere operatori professionali provenienti dall’intero centro-sud Italia.

Nel complimentarsi per questa iniziativa fieristica che pone le Marche baricentrica di un’area ben più ampia, Spacca ha aggiunto: “Dobbiamo lavorare insieme, imprenditori ed istituzioni per consolidare questo risultato e migliorare ancora di più il posizionamento sui mercati internazionali, facendo di questo comparto il nostro biglietto da visita e un traino per gli altri prodotti regionali. Per farlo, occorre superare il limite dimensionale, sostenendo la creazione di reti tra le imprese dell’agroalimentare. Un riferimento per questa strategia potrà essere anche la Macroregione adriatico ionica: uno dei suoi punti di forza è infatti il sostegno che l’Europa assicurerà alle produzioni tipiche dell’area, allo sviluppo delle conoscenze, delle tecnologie e della qualità del prodotto. La Regione, in questa prospettiva, conferma il proprio impegno per il prossimo futuro, per dare ancora più qualità e innovazione alle produzioni agroalimentari”.

Parole che rispecchiano appieno la filosofia di EnoliExpo Adriatica, realizzata dalla Globe Trotter, che presenta le ultime novità del mercato, tutte improntate nel segno dell’innovazione sia per i vigneti e gli oliveti, sia per la cantina e il frantoio.

“Portiamo a Fermo una nuova idea di fiera – hanno detto gli organizzatori – che è per noi l’unica possibile: quella di condividere con gli operatori un progetto capace di avere durata nel tempo e aperta nello spazio. E per riuscirci c’è un solo modo: realizzare una fiera che faciliti il più possibile l’incontro tra domanda ed offerta, senza paracaduti dall’alto”. E proprio in questa logica si inserisce l’arrivo domani, al quartiere di Girola di Fermo, di pullman di visitatori provenienti da Puglia, Molise, Abruzzo e Romagna, pienamente coinvolti anche nei tre convegni che la giornata di sabato dedica al settore dell’olio.

“Grazie per aver scelto Fermo – ha detto il prefetto Emilia Zarrilli – trovare dei privati che investono di questi tempi non è facile. Questo territorio è sano ed ha grandi potenzialità, come quella di questo Fermo Forum che oggi dimostra come possa ospitare iniziative di carattere internazionale”.