A MONTEGRANARO INCONTRO SULLA DONAZIONE ORGANI

MONTEGRANARO- ASS. CULT. GRANARIUML’associazione culturale Granarium Stefano Bracalente ha organizzato per domani (19.01.2013) un incontro dal titolo “Dona la speranza” che si svolgerà presso l’Auditorium Officina delle Arti di Montegranaro, alle ore 16.30. Si tratta del primo evento che vede la luce grazie ai volontari di questa nuova associazione il cui obiettivo è quello di sensibilizzare la cittadinanza sui temi della donazione di midollo osseo e di organi, nella speranza di far cadere alcuni pregiudizi o timori dovuti alla scarsa conoscenza dell’argomento. Per questo motivo l’associazione ha chiamato ad intervenire il dottor Riccardo Centurioni, Primario del reparto di Ematologia dell’ospedale di Civitanova Marche, il dottor Alberto Viozzi, anestesista dell’ospedale di Fermo e coordinatore per le donazioni e i trapianti di organi, e la dottoressa Francesca De Pace, coordinatrice regionale per i trapianti di organi per gli ospedali riuniti di Ancona. Saranno presenti inoltre i rappresentanti delle più importanti associazioni di volontariato dedicate alle donazioni: il presidente regionale dell’Aido, la dottoressa Lucia Marinangeli, il presidente regionale dell’Admo, Vitangelo Paciotti, e il presidente dell’Avis di Montegranaro, Dino Pesci. L’incontro, che ha ottenuto il patrocinio del comune di Montegranaro, si aprirà con il saluto del sindaco della cittadina veregrense, Gastone Gismondi, e con quello del presidente dell’associazione culturale Granarium, Novella Bracalente. L’ultima ma importantissima parte dell’incontro sarà quella dedicata alle testimonianze dei cittadini di Montegranaro che hanno ricevuto o donato organi o midollo osseo. Da parte del direttivo di Granarium giunge un appello alle altre associazioni, alle istituzioni e all’intera cittadinanza per una partecipazione numerosa a questo primo importante appuntamento. Al termine, tutti i partecipanti potranno ricevere informazioni o iscriversi alle varie associazioni di volontariato e anche effettuare la tipizzazione per diventare potenziali donatori di midollo. I soci intendono inoltre ringraziare tutti coloro che hanno preso parte alla Tombolata organizzata lo scorso 28 dicembre il cui ricavato, come promesso, è già stato consegnato ad una famiglia di Montegranaro che sta lottando contro la leucemia.