ATTIVISTE FEMEN A SAN PIETRO IN TOPLESS PER DIRITTI GAY

ROMA – «Homophobe, shut up (Omofobo, stai zitto)!»: con questo grido, in lingua inglese, rivolto al Papa, alcune attiviste del gruppo femminista «Femen» si sono denudate rimanendo a seno nudo in piazza San Pietro, durante l’Angelus celebrato da Benedetto XVI. Le donne, che avevano dipinto sul torace la frase «In gay we trust», sono state subito raggiunte da poliziotti e carabinieri, che le hanno coperte e portate in questura.

Sono due francesi e due ucraine, di 23 e 25 anni, le quattro studentesse attiviste del gruppo Femen che oggi sono rimaste a seno nudo togliendosi la maglietta. Le ragazze sono state subito bloccate da carabinieri e polizia e portate al vicino ispettorato Vaticano, dove sono state identificate per un’eventuale denuncia. Potrebbero dover rispondere dei reati di manifestazione non autorizzata e atti osceni in luogo pubblico.