ASCOLI PICENO. VIOLENTO’ 3 DIPENDENTI, PENA RIDOTTA

ASCOLI PICENO- La Corte d’Appello di Ancona ha ridotto a 8 anni di reclusione la pena inflitta a Giulio De Angelis, l’imprenditore di 50 anni accusato di aver violentato tre dipendenti, con la minaccia di licenziare loro e i loro parenti, assunti nelle aziende della Vallata del Tronto di cui l’uomo era socio. In primo grado, l’imprenditore era stato condannato a 12 anni dal Tribunale di Ascoli Piceno.