PORTO POTENZA. AL VIA IL RECUPERO DI UN EX AREA INDUSTRIALE A RIDOSSO DEL MARE

Ce.Di. Marche, società cooperativa composta da 119 soci, leader nella grande distribuzione organizzata marchigiana, ha formalizzato l’acquisto dell’immobile per realizzare un nuovo punto vendita “Si Superstore” con “Te Superstore” all’interno di Ecocittà a Porto Potenza Picena (MC).

Il nuovo supermercato avrà una superficie riservata alla vendita al pubblico di 1.500 metri quadrati, mentre la superficie totale comprensiva di locali tecnici e magazzini è pari a 2.144 metri quadrati. I clienti avranno la possibilità di parcheggiare al coperto, servizio particolarmente apprezzato durante le calde giornate estive e tutto l’anno durante le giornate di pioggia, nell’area interrata dedicata di 1.412 metri quadrati.

Il nuovo punto vendita fungerà anche da polo di attrazione per le altre unità di vendita previste nella galleria commerciale, interamente costruita in Classe A, come tutti gli edifici facenti parte di Ecocittà. La consegna dell’immobile è prevista per il 30 giugno 2014. Ce.Di Marche è associata dal 2010 al Gruppo Selex Commerciale e nel 2011 ha raggiunto i 280 milioni di euro di fatturato con 1.500 dipendenti.

Positivo il commento di Guy Bertolozzi, rappresentante di Ecocittà: “L’accordo appena firmato ci fa guardare con fiducia al futuro. Una realtà importante come Ce.Di. Marche crede in noi e nel progetto che stiamo portando avanti. Già ora abbiamo quindi la certezza di offrire a chi verrà ad abitare nel nuovo quartiere tutti i servizi che lo rendono vivibile e piacevole”.

Un intero quartiere eco-sostenibile, dove i concetti del vivere green sono al centro di tutto il progetto, stimolo importante perché pensato e studiato fin dall’inizio come realizzazione integrata e non solo come singoli edifici abitativi senza la “vita” intorno. Il progetto immobiliare Ecocittà prevede la riconversione di un’ex area industriale a ridosso del mare a Porto Potenza Picena (MC), tramite edifici in classe energetica A e A+ (sia residenziali che commerciali) accompagnati da una grande area a verde pubblico (10.000 mq), parcheggi, una piazza, piste ciclabili e servizi. L’impegno totale è di oltre 100 milioni di euro, frutto di un investimento del Fondo Immobiliare Ecocittà, costituito da investitori italiani e stranieri (provenienti dall’Europa Occidentale e Orientale e dal Medio Oriente) e gestito da Namira S.G.R.p.A.

I lavori sono cominciati nella primavera del 2011, con l’abbattimento dei fabbricati della Ex Ceramica Adriatica di Porto Potenza Picena, e la successiva bonifica del terreno sottostante, su un’area di 60.000 metri quadrati..

Il percorso dell’eco-sostenibilità continua poi nel progetto architettonico, con l’obiettivo primario di non consumare terreno agricolo e riqualificare una zona abbandonata attraverso una delle prime realizzazioni su ampia scala di edifici a limitato impatto ambientale grazie all’utilizzo delle più avanzate tecnologie, impiantistiche e costruttive, e l’ampio uso di materiali legati al territorio marchigiano. Costruzioni ad alta efficienza energetica (tutte in classe A e A+), con edifici multipiani residenziali, urban villa e zone commerciali sotto i portici.

Al momento sono già in fase di realizzazione 3 lotti, di cui uno residenziale e due promiscui residenziali e commerciali, affidati alla società di costruzioni Generale Costruzioni di Castelfidardo (AN).