PRIMARIE. LE MARCHE A RENZI

ANCONA– Anche le Marche si schierano con Matteo Renzi. Il sindaco di Firenze ha vinto le primarie del centrosinistra con il 42,11% dei voti, battendo il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, fermo al 41,13%. Renzi si e’ clamorosamente affermato nella provincia piu’ ‘rossa’ della regione, Pesaro Urbino (45,11% contro il 41,49% di Bersani) e Fermo (45,91%-37,26%) e Macerata (43,01-38,68%). Bersani ha prevalso invece ad Ancona con il 42,83% contro il 38,37% di Renzi e ad Ascoli (42,91 a 40,24).

”C’è stata una certa, evidente presenza di elettori di centrodestra che hanno votato a queste primarie e che  hanno fatto registrare una buona affluenza e una buona partecipazione”. Lo ha dichiarato il segretario regionale del Pd delle Marche Palmiro Ucchielli, commentando il risultato regionale delle primarie del centrosinistra.

”Matteo Renzi ha fatto una campagna intelligente e ha vinto il primo turno, nonostante noi nelle Marche il rinnovamento l’avessimo gia’ fatto, con molti giovani amministratori”. Bersani, dice, e’ ”piu’ adeguato a fare il premier” e vincera’ il secondo round. ”E’ Renzi il nuovo centrosinistra” replica Eliana Maiolini, coordinatrice della campagna del sindaco, ”incarna il vero spirito del Pd”. Grande l’affluenza ai seggi: 92.216 votanti.