ANCONA. INAUGURATA MOSTRA SU MADRE TERESA

E’ stata inaugurata a Palazzo Camerata una grande mostra su Madre Teresa in occasione del quindicinale della morte che durerà fino mercoledì 5 dicembre.

Si tratta probabilmente della più importante rassegna mai allestita su Madre Teresa: è realizzata, in stretta collaborazione con la Rizzoli-Corriere della Sera, da varie Associazioni (tra cui Peoples Run, Agorà e Micromacro) e dalle loro animatrici, Arta Apostoli e Vittoria Stakharyak. Vi ha partecipato anche le aziende Criman di Correggio e Castello di Felino (Pr).

La mostra è coordinata dalla Fondazione Intermundi di Tirana
, capitale dell’Albania, Paese d’origine di Madre Teresa, e fa parte di un progetto più ampio che prevede diverse iniziative per il dialogo tra culture e religioni diverse (www.progettodialogo.it): è sostenuto dai Premi Nobel per la Pace e da numerose Istituzioni italiane ed estere.

L’esposizione si inserisce in tale progetto come il primo nucleo del futuro “Museo Madre Teresa” (www.museomadreteresa.org), una grande iniziativa italo-albanese che è curata dallo Studio progettazione di Parma “Architetto Francesco Asti” e occuperà un’intera ala del Museo Storico Nazionale di Tirana.

Dopo Ancona, la mostra sarà allestita in numerose altre città italiane e successivamente anche all’estero. Sarà costantemente arricchita nei prossimi anni in modo da arrivare a costituire un fondo museale degno di questa grande figura. Madre Teresa rimane infatti una delle più grandi figure del ‘900: per i cattolici è una santa, ma il suo bellissimo messaggio ha raggiunto tutti, perché semplice, ma nello stesso tempo profondo, come è sempre quando si toccano i veri aspetti che contraddistinguono il concetto di umanità. E l’opera di Madre Teresa era e rimane, senza dubbio, uno dei più grandi esempi di umanità.

Il percorso della mostra dà modo di vedere alcune delle più belle immagini di Madre Teresa, ma soprattutto di avvicinarsi ai suoi pensieri, alle sue parole, semplici e profondissime. L’esposizione è tratta dal volume monografico su Madre Teresa pubblicato dalla Rizzoli-Corriere della Sera qualche tempo fa. Oltre alle immagini scattate dai più grandi fotografi che hanno seguito Madre Teresa (tra gli altri Collopy, Podestà, Morihiro), saranno riproposte le più belle frasi tratte dai suoi pensieri. Due audiovisivi infine ripercorrono in modo davvero efficace la sua vita e la sua opera: le immagini sono il frutto di un’accurata selezione tra le tante messe a disposizione dalla Rai e da Mediaset per questo evento.

Il progetto mostra e Museo Madre Teresa prevede un minuzioso lavoro di raccolta di reperti, immagini, testimonianze, filmati svolto in numerosi Paesi. Un lavoro enorme, corale, portato avanti da centinaia di collaboratori delle Associazioni sparsi in tutto il mondo, ma soprattutto nell’est europeo: hanno dato vita anche a questo importante appuntamento di Ancona, che ancora una volta si conferma come una delle città più attente e sensibili all’incontro tra culture e religioni diverse.

La mostra sarà visitabile lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 14: il martedì e giovedì dalle 9 alle 18.

[mappress mapid=”7″]