PRIMARIE CENTROSINISTRA. VENDOLA FA IL PIENO A PORTO SAN GIORGIO

PORTO SAN GIORGIO-Agguerrito e battagliero, soprattutto nei confronti del Pd. Il governatore della Puglia, candidato di Sel alle primarie del centrosinistra, Nichi Vendola, non ha peli sulla lingua quando si tratta di stigmatizzare l’atteggiamento del Partito democratico su taglio delle Province. E non mancano nemmeno le stilettate al sindaco di Porto San Giorgio Nicola Loira in materia di coppie di fatto. “Il Pd, con Bersani, considera un pasticcio il riordino delle Province? Peccato che abbia contribuito a votarlo in Parlamento e questo non va bene. La mezza riforma sulle province è una catastrofe. Avremmo guerre di campanile, disfide di Barletta. Bisognava avere il coraggio di fare la riforma per intero abrogando le Province e invece, evidentemente, c’erano interessi che non si voleva scalfire. Invece che ricorrere agli spot si doveva ragionare su come riorganizzare l’architettura dei poteri dello Stato. La questione è stata affrontata in modo caotico, disordinato. Il punto sta nel rapporto tra i diritti dei cittadini e i pubblici poteri. I palazzi del potere sono come i castelli medievali. Dobbiamo abbassare i ponti levatoi e consentire alla gente di invadere gli spazi privilegiati del castello”. Si passa alle coppie di fatto. E di mezzo ci finisce il sindaco Loira che nei giorni scorsi ha frenato sulla proposta di Sel di istituire un registro delle coppie di fatto: “E’ un errore del primo cittadino. Tutto ciò che riguarda i diritti delle persone dovrebbe essere nei programmi del centrosinistra”.

 

[print_gllr id=1446]